Operazione in Montagnola: scovati due etti di droga, quattro arresti

Servizio di appostamento degli agenti della Squadra Mobile in borghese

Vasta operazione anti-droga della Polizia di Stato all'interno del parco Montagnola: ieri, 17 settembre, dopo un servizio di appostamento, gli agenti della Squadra Mobile in borghese hanno documentato la vendita e l'occultamento di stupefacenti, arrestando quattro persone, un cittadino senegalese e tre cittadini gambiani, dai 20 ai 25 anni, per spaccio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono intervenute anche le squadre cinofile della Questura bolognese che hanno scovato diversi involucri, pari a circa due etti tra marijuana e hashish, nascosti nell'area verde. I quattro spacciatori sono stati "accompagnati" al carcere della Dozza e sono in attesa della convalida dell'arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento