Montagnola: l'Esercito contro spaccio e degrado

Ieri il dispositivo deciso nel Comitato Sicurezza in Prefettura

Un comitato per la sicurezza dedicato al Parco della Montagnola. Il prefetto Patrizia Impresa, il questore Gianfranco Bernabei, Carabinieri e Guardia di finanza, ieri hanno disposto il nuovo intervento per contrastare lo spaccio. 

Due camionette dell’esercito e un presidio fisso per 24 ore, oltre ai servizi di pattugliamento di Polizia e Carabinieri e agli interventi della Polizia Municipale che controllerà il parco negli orari di entrata e uscita dei bambini dalla scuola Giaccaglia-Betti. Continueranno anche i servizi interforze messe in campo negli ultimi mesi. 

Si sta valutando anche la proposta di bloccare qualche varco di accesso o di chiudere anticipatamente il Parco. Al momento questa è il dispositivo approvato, anche se Palazzo D'Accursio aveva richiesto un presidio fisso di forze dell'ordine con il supporto delle unità cinofile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

MONTAGNOLA INSICURA? LA PAROLA AI BOLOGNESI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

Torna su
BolognaToday è in caricamento