Montagnola: si aggira a torso nudo, poi si taglia con un coccio di vetro

Ha appena 16 anni: con un coccio di bottiglia ha minacciato gli agenti e si è procurato diversi tagli al petto

A torso nudo, sanguinante e in stato confusionale si aggirava all'interno del Parco della Montagnola ieri alle 12.30. Quando gli agenti della volante hanno cercato di bloccarlo il ragazzo, cittadino marocchino di appena 16 anni, li ha minacciati con un coccio di bottiglia. 

E' conosciuto in zona ed è ritenuto soggetto pericoloso per i suoi gesti di autolesionismo. Ieri si era procurato infatti diversi tagli al petto ed è fuggito quando i poliziotti hanno tentato di soccorrerlo. Infine per bloccarlo definitivamente e disarmarlo, in via Alessandrini è stato utilizzato lo spray urticante. 

Sottoposto a perquisizione è stato trovato con 655 euro e poca cocaina, 0,17 grammi. E' stato "daspato", denunciato per minacce aggravate a pubblico ufficiale e detenzione di droga ai fini di spaccio. E' stato trasportato al Pronto Soccorso dell'Ospedale Sant'Orsola per le cure del caso. 

Un episodio simile era accaduto qualche settimana fa, quando un cittadino marocchino di 27 anni per sfuggire ai controlli si era tagliato i polpacci. 

Nel pomeriggio alle 14, una volante in transito all'interno del parco ha assistito alla "vendita" di marijuana. Anche in questo caso, il pusher è un minore, cittadino ivoriano di 17 anni, che è stato denunciato e 'daspato'. L'acquirente, bolognese di 52 anni è stato sanzionato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento