rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca Centro Storico / Via Irnerio

Erano in strada, ma dovevano essere in carcere: due in manette

In due distinti inteventi la Polizia rintraccia due giovani colpiti da ordinanze di custodia per fatti di droga

Due persone sono state rintracciate dalla Polizia e condotte in carcere, in merito a provvedimenti giudiziari pendenti nei loro confronti. Nel primo caso si tratta di un cittadino gambiano di 21 anni, già colpito dal 'mini-daspo' prefettizio e rintracciato al Parco della Montagnola ieri mattina, assieme a un suo connazionale 27enne.

I due si erano allontanati alla svelta, dopo essere stati sorpresi da una volante di passaggio in prossimità della scalinata del parco. Vicino al luogo dell'allontanamento è anche stato trovato un modesto quantitativo di marijuana, fatto per il quale entrambi sono stati sanzionati amministrativamente. Da un successivo controllo è risultato che il 21enne però era già destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere, disposta dal Tribunale di Ferrara su richiesta della Procura di Bologna, in merito a fatti di droga. L'uomo è stato amanettato e condotto al cacrere della Dozza.

Nella notte un anche un 27enne cittadino algerino, controllato sotto il portico di via Zamboni mentre stava bevendo è stato oggetto di accertamenti: su di lui pendeva un aggravamento del divieto di dimora con la traduzione in carcere, motivo per il quale gli agenti lo hanno caricato in auto e scortato fino alla Dozza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erano in strada, ma dovevano essere in carcere: due in manette

BolognaToday è in caricamento