Caporalato nel Bolognese, sequestrata fabbrica-dormitorio

All'interno trovati 14 soggetti, costretti a lavorare in condizioni precarie e al pernottamento nel capannone. Denunciato il titolare di un'impresa di confezionamento abiti

E' stato sottoposto a sequestro un capannone di via Mario Alicata, comune di Monte San Pietro, dentro il quale i carabinieri di Zola e Borgo Panigale, unitamente al Nucleo Ispettorato del lavoro, hanno trovato 14 persone, tutte di nazionalità cinese, intente a lavorare in condizioni inidonee nel settore delle confezioni di abbigliamento conto terzi.

Dentro il capannone infatti, ispezionato nei giorni scorsi, sono stati rinvenuti dormitori e cucine improvvisate, tutti elementi che riconducono al fatto che il luogo di lavoro sia stato utilizzato anche come dormitorio. Delle 14 persone trovate, dieci sono risultate irregolari e sono state pertanto segnalate all'ufficio immigrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto al titolare, un 57enne, connazionale delle maestranze, è scattata una denuncia per intermediazione illecita e sfruttamento manodopera clandestino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Come pulire e disinfettare i condizionatori: trucchi e consigli

  • Incidente sulla A1: scontro camion-furgone, due morti

  • Focolai covid a Bologna: l'attenzione si sposta all' ex hub di via Mattei

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

  • Coronavirus fase 3 | Fiere, congressi, vacanze di gruppo e viaggi in auto: Bonaccini sigla nuova ordinanza

Torna su
BolognaToday è in caricamento