Casi morbillo in licei Bologna: Ausl chiama a vaccino studenti, docenti e tecnici

Un caso confermato al Copernico, un altro sospetto al Minghetti. Il vaccino se fatto in breve tempo dall'esposizione può arginare l'insorgere dell'epidemia

Casi di morbillo in due licei di Bologna. Un episodio è stato confermato al Copernico, dopo quello invece sospetto segnalato al Minghetti. E' sempre l'Ausl ad avvisare l'istituto interessato, fornendo le raccomandazioni sanitarie in merito.

"Si è verificato un caso di morbillo nella scuola", scrive dunque l'Azienda sanitaria al Copernico, spiegando che studenti maggiorenni, docenti e personale Ata "non vaccinati o che hanno ricevuto una sola dose antimorbillosa, possono rivolgersi al dipartimento di sanità pubblica". I ragazzi minorenni, invece, devono presentarsi alla pediatria territoriale di via Zanolini.

Un caso sospetto di morbillo è stato segnalato poche ore prima anche al liceo Minghetti di Bologna. Stesse le raccomandazioni sanitarie del caso. Per i minorenni del classico, occorre questa volta contattare la pediatria territoriale di via Sant'Isaia.

"Il vaccino, se somministrato entro 72 ore dall'esposizione, può prevenire l'infezione- sottolinea l'Ausl- se somministrato dopo tale tempo può proteggere da eventuali infezioni secondarie". L'Azienda raccomanda infine di "rivolgersi tempestivamente al medico curante" in caso di insorgenza dei sintomi. (San/ Dire)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Il centro di Bologna diventa il set di "Diabolik": cambia la viabilità

  • Indagine sugli adolescenti bolognesi: l'80% ama la città, ma emergono aspetti 'preoccupanti'

  • Lutto nel mondo della moda, morta Giorgia Mattioli

  • I 10 eventi da non perdere questo weekend

  • Incidente a San Lazzaro: centauro ferito, caccia all'auto pirata

Torna su
BolognaToday è in caricamento