Cronaca

Mordano: non torna a casa per due giorni, task force per le ricerche di un 26enne

Attivato un protocollo per la ricerca di persone scomparse; alle ricerche hanno partecipato anche i cani “molecolari”, due segugi di razza “Bloodhound”

Era uscito di casa per gettare la spazzatura e non aveva fatto ritorno. Un 26enne di nazionalità marocchina con qualche problema di salute ha fatto perdere le sua tracce, così i familiari lo hanno cercato per un giorno e una notte, poi si sono rivolti ai Carabinieri di Mordano per denunciarne la scomparsa.

I militari hanno attivato un protocollo operativo per la ricerca di persone scomparse, in collaborazione con i Carabinieri della Compagnia di Imola, dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dei cittadini di Mordano, raggiunti attraverso un gruppo di WhatsApp. Alle ricerche hanno contribuito anche i cani “molecolari” dei Carabinieri del Nucleo Cinofili di Firenze, due segugi di razza “Bloodhound”.

Il ragazzo è statto trovato in tarda mattinata, quando un signore di Mordano ha avvistato il giovane in via Bazzino e ha avvisato subito i “membri” del gruppo di WhatsApp. Il 26enne, rintracciato poco dopo dai Carabinieri, è stato accompagnato in caserma e affidato ai sanitari del 118 che in via del tutto precauzionale lo hanno trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Imola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mordano: non torna a casa per due giorni, task force per le ricerche di un 26enne

BolognaToday è in caricamento