rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Donna trovata morta in bagno: fermato il compagno

Il convivente, un artigiano bolognese di 45 anni, avrebbe fornito una versione "contraddittoria e lacunosa". Si cerca ancora l'arma del delitto

Alle quattro di questa mattina, 23 febbraio, a Ferrara i Carabinieri hanno dato esecuzione al decreto fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica, a carico di un artigiano edile bolognese 45enne, convivente di Rosella Placati, 48 anni, trovata senza vita nel bagno della propria casa, a Bondeno, in provincia di Ferrara. .

Gli inquirenti, dopo l'esame del corpo, avevano ipotizzando la morte violenta e, dunque, l'omicidio.

Il fermato, a seguito degli elementi raccolti e delle informazioni assunte dagli investigatori, "forniva al Pubblico Ministero, nel corso dell’interrogatorio, una versione dei fatti contraddittoria e lacunosa, a cui si contrappongono una serie di gravi indizi di reato a suo carico, in ordine alla responsabilità nell’omicidio", si legge nella nota dei Carabinieri. .

Il 45enne è stato portato in carcere, a disposizione della Autorità Giudiziaria estense. L'arma del delitto, verosimilmente un corpo contundente utilizzato per colpire la donna alla testa, non è stata ancora trovata.

L'arrestato era stato interrogato in presenza del suo legale, dal pm Stefano Longhi e dai Carabinieri di Ferrara e Cento, per rispondere alle domande relative al ritrovamento e alle ultime ore di vita della donna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna trovata morta in bagno: fermato il compagno

BolognaToday è in caricamento