menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morta dopo operazione: 28 indagati tra medici e infermieri

A tanto ammontano gli avvisi nel fascicolo, un atto tecnico per permettere alle difese di fare perizie tecniche. I professionisti appartengono a due cliniche private bolognesi

Ammonta a 28 il numero di persone iscritte nel fascicolo della procura di Bologna in relazione alla morte di una donna di 68 anni dopo una operazione chirurgica al cuore. L'indagine ha preso le mosse dalla querela dei parenti delle vittime e coinvolgono a vario titolo i professionisti di due cliniche private bolognesi. Sui fatti è stata disposta una perizia tecnica da parte del pm Luca Venturi, alla quale -questo il motivo dell'iscrizione nel fascicolo- potranno partecipare i periti di parte.

La donna, originaria del ferrarese, si era sottoposta a un intervento di sostituzione di tre valvole mitraliche, in un ospedale privato, lo scorso 25 novembre. Poi una serie di complicazioni e il trasferimento in una seconda clinica. La morte della donna risale all'8 gennaio 2020. I familiari della deceduta, che sostengono di essere stati avvisati del quadro clinico grave solo pochi giorni prima della morte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento