Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Bentivoglio

Ospedale Bentivoglio, muore dopo parto: 7 medici indagati per omicidio

Il Pm Giuseppe Di Giorgio, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo ha iscritto nel registro degli indagati come atto di garanzia medici, ostetrici e infermieri che si sono occupati del caso

Ci sono sette indagati per la morte della donna pakistana di 33 anni deceduta all'ospedale di Bentivoglio dopo un parto cesareo. Domani sarà eseguita l'autopsia.
Il Pm Giuseppe Di Giorgio, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo - si legge sul Corriere di Bologna - ha iscritto nel registro degli indagati come atto di garanzia medici, ostetrici e infermieri che si sono occupati del caso e che possono così nominare propri consulenti. Dopo il decesso della 33enne, e visto che negli ultimi anni in quel reparto si sono verificati casi di cui si è occupata la magistratura, la Direzione dell'Azienda Usl di Bologna ha istituito un'apposita commissione d'analisi e valutazione delle attività cliniche.

La donna - in base alla ricostruzione dell'Ausl- è stata ricoverata tre giorni fa a Bentivoglio per induzione al parto, durante il quale si è presentata un'anomalia del tracciato cardiotocografico che ha fatto presagire una sofferenza fetale. I medici hanno deciso un parto cesareo in anestesia generale, con la nascita di un bambino sano. Subito dopo, la donna - secondo quanto riferito - ha manifestato i segni di una grave bradicardia ed è stata sottoposta alle manovre di rianimazione, inutili. Sul caso anche la Commissione d'inchiesta sull'efficacia e l'efficienza del Servizio sanitario nazionale avvierà verifiche, tramite i Nas. Lo ha reso noto ieri il senatore Pd Ignazio Marino, presidente della Commissione.
 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Bentivoglio, muore dopo parto: 7 medici indagati per omicidio
BolognaToday è in caricamento