menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidenti mortali, impennata di casi nell'area metropolitana

A lanciare l'allarme l'osservatorio sulla sicurezza stradale. I decessi salgono a 43 rispetto ai 32 del 2016, mentre sono state 12 le denunce per omicidio stradale. Pesano le distrazioni al volante, Imola area nera

Nel primo semestre del 2017 l'area metropolitana di Bologna fa registrare un dato peggiore di quello nazionale per quanto riguarda gli incidenti stradali mortali. Se, infatti, in tutta Italia "gli incidenti con esito mortale sono aumentati del 4,6% rispetto allo stesso periodo del 2016 (da 695 a 727) e in 15 mesi, dall'entrata in vigore della legge, i casi di omicidio stradale sono stati più di uno al giorno, con 25 arresti in flagranza e 410 denunciati a piede libero", nel capoluogo emiliano e in provincia "si ritorna al trend del 2015, che fu un anno nero", dato che "a fronte di una diminuzione degli incidenti, passati da 1.955 a 1.850, e dei feriti, 2.757 nel 2017 rispetto a 2.702 nel 2016, i decessi salgono a 43 rispetto ai 32 del 2016, con un aumento del 33%", mentre "sono state 12 le denunce per omicidio stradale e 17 quelle per lesioni stradali".

A lanciare l'allarme, segnalando che "la causa principale è il mix di distrazione, abuso di alcol e stupefacenti", è l'Osservatorio regionale per l'educazione alla sicurezza stradale. Per quanto riguarda i singoli Comuni, si legge in una nota, "l'aumento più significativo nel confronto tra il primo semestre del 2016 e quello del 2017 è avvenuto a Imola, passata da un morto a cinque". Altrove la crescita è più contenuta, con gli aumenti da zero a due morti registrati ad Argelato, Castel Maggiore, Sala Bolognese e Sasso Marconi, e quelli di un solo decesso verificatisi a Calderara, Casalecchio, Castenaso, Granarolo, Marzabotto, Molinella, Monte San Pietro e Monzuno, dove si è passati da zero a un morto, a Medicina, dove da due i morti sono diventati tre, e a Bologna, con 12 morti nel primo semestre 2017 contro gli 11 dello stesso periodo del 2016.

Bologna e Castel Maggiore guidano invece la classifica delle denunce per omicidio stradale, con due denunce a testa, seguite da Argelato, Castelguelfo, Crespellano, Imola, Medicina, Minerbio, Ozzano e Sasso Marconi, dove è stata presentata una sola denuncia. Infine, 10 delle 17 denunce per lesioni stradali sono divise tra Bologna e Imola (cinque a testa), mentre Castel Maggiore e Crespellano si fermano a due e Galliera, San Benedetto Val di Sambro e San Pietro in Casale si dividono equamente le ultime tre. (DIRE)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento