menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il cane abbaia forte, i vicini segnalano: il giovane padrone è morto in casa

ZOLA PREDOSA. La porta era chiusa regolarmente da dentro, i vicini hanno chiamato la Polizia Locale, poi sono intervenuti anche i Carabinieri e i Vigili del Fuoco

Il suo cane non smetteva di abbaiare, tanto che i vicini hanno alla fine chiamato la Polizia Municipale. Gli agenti, appurato che la porta era regolermente chiusa dall'interno, hanno fatto intervenire i Carabinieri e i Vigili del Fuoco per riuscire a entrare nell'appartamento.

Una volta dentro, la tragica scoperta: un ragazzo di 35 anni giaceva senza vita. Dalle prime informazioni pare che si possa trattare di morte naturale, visto che su di lui non ci sono lesioni e che non c'è traccia alcuna di stupefacenti. Il corpo del giovane, residente a Zola Predosa e originario della Sicilia, è stato comunque portato dal medico legale per alcuni esami esterni. Il ragazzo potrebbe essere deceduto da circa due giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento