menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto a Castenaso dopo lite con i genitori, disposta l'autopsia sul corpo dell'uomo

La vittima colpita da un oggetto, ma non sembra essere quella la causa del decesso

Il pm Domenico Ambrosino ha disposto l'autopsia sul corpo di Vincenzo Lodi, 62 anni (e non 54 come appreso inizialmente), caduto esanime stamane durante una lite con i genitori, nell'abitazione che condividevano a Castenaso. I Carabinieri, chiamati dai genitori della vittima alle prime luci dell'alba di oggi, mercoledì 23 gennaio, hanno compiuto i primi accertamenti, sulla base dei quali sembrano essere escluse cause violente dal decesso. Darne parola definitiva però spetterà all'esame del medico legale.

Castenaso: uomo morto in casa dopo lite con i genitori

Intanto emergono altri particolari sulle circostanze del decesso. Sembra che il 62enne, da tempo malato, sia piombato in uno stato catatonico proprio durante il litigio, nel mentre del quale il padre dell'uomo, 84enne, lo avrebbe colpito lanciando alla vittima una bottiglietta di succo di frutta. I rilievi dei militari tuttavia escludono che l'urto del recipiente possa avere causato la morte dell'uomo, anche se non si esclude che, cadendo dopo essere stata colpita, la vittima possa avere battuto la testa. Da non escludere anche un malore di tipo cardiaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento