Cronaca Borgo Panigale

Morto don Tarcisio Nardelli, parroco a Borgo Panigale. Merola: "Uomo di fede e schietto"

Per anni missionario in Tanziania, dal 1989 era parroco al Cuore Immacolato di Maria

Foto Arcidiocesi Bologna

Domenica 29 novembre è morto a 83 anni Tarcisio Nardelli, parroco al Cuore Immacolato di Maria a Borgo Panigale. Il decesso, da quanto si apprende, sarebbe stato causato dal coronavirus. 

"Ricordo con commozione don Tarcisio Nardelli cui sono legato per la generosità con cui mi ha accolto in quello che per tanti anni è stato il suo mondo: le missioni in Tanzania - ha scritto in una nota il sindaco Virginio Merola - fu un'esperienza personalmente importante. Uomo di fede dal carattere schietto, sono certo lascia un grande vuoto nella comunità di fedeli di Borgo Panigale che ha guidato con passione".

Anche l’arcidiocesi bolognese ricorda don Tarcisio e "si unisce in preghiera affidando questo suo sacerdote a Dio, Padre di misericordia". 

Nato a Venezia Venezia il 15 novembre 1937 fu ordinato sacerdote a Bologna il 25 luglio 1964. Dal 1964 al 1966 studiò a Roma alla pontificia Università Gregoriana. Al suo ritorno in diocesi fu designato vice-parroco a Vergato (1966-1967), vice-assistente della Fuci (1967-1970), direttore del Collegio Internazionale Villa San Giacomo (1970 -1971); vice-assistente diocesano dell’Azione cattolica giovani (1971-1977);e vice assistente diocesano dell’Aimc (1973-1974). Dal 1978 al 1989 fu missionario a Usokami in Tanzania.

Parroco Borgo Panigale contro il decreto sicurezza: 'In ballo il cuore del Vangelo'

Dal 1989 era parroco al Cuore Immacolato di Maria, ricoprì l’incarico di vicario pastorale di Bologna Ovest (1998 – 2004) e dal 2003 era anche amministratore parrocchiale di Rigosa. Di ritorno dall’Africa, ancora nell’ambito missionario ha ricoperto il compito di direttore dell’Ufficio diocesano per l’attività missionaria (1992-2014) e di delegato arcivescovile per le Missioni ad gentes (1998-2014).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto don Tarcisio Nardelli, parroco a Borgo Panigale. Merola: "Uomo di fede e schietto"

BolognaToday è in caricamento