Tragedia in mare, bolognese trovato morto in immersione

A dare l'allarme è stato il compagno di immersione dell'uomo

Un uomo di 62 anni, originario di Crevalcore, è morto mentre era impegnato in una immersione subaquea in apnea. E' successo a Moneglia nella costa genovese. A dare l'allarme è stato nel pomeriggio un compagni di immersione della vittima. Sul posto sono intervenuti prima la guardia costiera poi i carabinieri di Sestri Levante. Il recupero del corpo, lungo e complesso a causa della posizione del corpo, intorno alle 19 era ancora in corso, ed è stato necessario chiedere l'intervento del nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco

Ancora non sono chiare le circostanze del decesso. L’uomo è stato trovato ormai privo di vita incastrato a due metri di profondità tra gli scogli sottostanti le gallerie che uniscono Riva Trigoso a Moneglia, all'altezza della baia di Vallegrande.

(Leggi la notizia completa su Genovatoday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Rivoluzione orari della 'movida', parte esperimento. Lepore: "Cercheremo di dettare una nuova tendenza"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Accoltellamento sul treno: due feriti, treni in ritardo

Torna su
BolognaToday è in caricamento