menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: Modenatoday

Foto: Modenatoday

In equilibrio sulla slackline, cade nel vuoto: 28enne muore dopo volo di 150 metri

Matteo Pancaldi era tra i fondatori di Slackline Bologna e si era esibito lo scorso inverno in Piazza Maggiore. La caduta di fronte ai compagni tra le mnotagne del veronese

Un volo di 150 metri, che non ha lasciato scampo. Così è morto Matteo Pancaldi, 28enne originario di Spilamberto ma da qualche anno residente a Bologna. L'incidente mortale è avvenuto nelle montagne veronesi, dove Pancaldi si trovava impegnato nella slackline, la disciplina di cammino in equilibrio su fettuccia, che nelle versioni più estreme viene tesa a grandi altezze.

Pancaldi si trovava, al momento della tragedia, venerdì sera, in comagnia di alcuni amici e colleghi di disciplina. In base a quanto ricostruito il giovane avrebbe perso l'equilibrio mentre era impegnato nella traversata di una lunga fettuccia, tesa tra le guglie dei Denti della Sega di Ala, in zona Corno D'Acquilio, tra Verona e Trento.

Il soccorso alpino è stato allertato intorno alle 18:45, ma l'intervento di recupero della salma di è concluso solo intorno a mezzanotte. Il corpo di Pancaldi, è stato recuperato in un canalone: quando i soccorritori sono arrivati due amiche stavano vegliando i resti del 28enne. La salma è stata ricomposta e imbragata, per poi essere trasportata a vale per mezzo di una teleferica attrezzata sul posto. I Carabinieri stanno ancora indagando sulle cause dell'incidente: i dispositivi di sicurezza erano presenti, ma per qualche ragione un moschettone si sarebbe sganciato dall'imbragatura del giovane, facendolo precipitare nel vuoto.

Pancaldi era molto conosciuto negli ambienti sportivi bolognesi, anche perché tra i fondatori dell'associazione Aics Slackline Bologna, di cui era animatore. Laureato in chimica farmaceutica, Pancaldi scoprì la disciplina mentre era in Erasmus. Il suo profilo social è già stato trasformato in un memoriale, e numerose sono i messaggi di dolore e di cordoglio che si leggono in coda a uno dei suoi ultimi post. "Le giornate, quelle belle" si legge nell'ultimo messaggio, un video girato qualche settimana prima proprio sul luogo dell'incidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento