Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Muore a 16 anni lanciandosi dal palazzo, aperto fascicolo in Procura

Non ci sarà autopsia, si indaga sui motivi del gesto. I magistrati precisano: 'Ipotesi bullismo prematura'

Un fascicolo è stato aperto presso le procure ordinaria e dei minori per risalire a i motivi che hanno spinto un giovane 16enne a lanciarsi dal settimo piano del palazzo in cui risiedeva, cadendo esanime al suolo.

I fatti sono accaduti giovedì presso una palazzina nella zona Ovest periferica di Bologna. Del caso si occupano il PM Giovannini e Scalabrini unitamente al procuratore per i minorenni Silvia Marzocchi.

Secondo quanto riportato dal Corriere di Bologna, e confermato successivamente, qualcuno tra gli amici del sedicenne ha fatto allusioni sui social su motivi che ricondurrebbero al bullismo. Una ipotesi che però, dagli uffici giudiziari, commentano come "al momento prematura".

Ad ora il fascicolo non ha ipotesi di reato né indagati. Continuano gli approfondimenti dei Carabinieri. Utili a rendere più chiaro il quadro saranno le audizioni di amici, compagni, familiari e personale dell'Istituto scolastico che il giovanissimo frequentava in provincia. Nessun dubbio sulle cause della morte: non è stata disposta l'autopsia. Il corpo è stato trovato da alcuni passanti che poi hanno allertato le forze dell'ordine. Il ragazzino avrebbe lasciato anche un video di commiato, rivolto ai familiari, dove non ci sarebbero riferimenti a maltrattamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 16 anni lanciandosi dal palazzo, aperto fascicolo in Procura

BolognaToday è in caricamento