Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Morto Alfredo Parini, l'ultimo sindaco di Crespellano prima della Valsamoggia

Aveva 70 anni ed era malato da tempo. Si è spento ieri l'ultimo primo cittadino di Crespellano, l'ultimo prima della fusione e della nascita della Valsamoggia

Alfredo Parini, 70 anni, è stato sindaco di Crespellano dal 2009 al 2013, l'ultimo prima della fusione e della nascita del Comune della Valsamoggia: era malato da tempo e ieri mattina si è spento.

COSA RACCONTAVA DI SE'. Sul sito del vecchio Comune di Crespellano, nel suo curriculum si raccontava così: Sono nato il 3 ottobre 1943 a Bazzano dove ho vissuto fino al 1961, quando la mia famiglia si è trasferita a Crespellano. Da allora non ho più cambiato residenza. Mi sono diplomato al Liceo Scientifico “Augusto Righi” e laureato in Chimica Industriale presso l’Università di Bologna.
Durante il periodo universitario, pur consapevole della mia predisposizione all’insegnamento, ho svolto diversi lavori a carattere saltuario. Dopo la laurea sono stato docente di ruolo presso una scuola media superiore di Modena e per alcuni anni ho svolto anche la libera professione di chimico.
Oltre all’insegnamento ed alla libera professione ho sempre coltivato altri interessi: lettura, teatro, cinema, musica di ogni tipo, vivendo quindi in un contesto culturale e sociale che ha fortemente influenzato la mia formazione, improntandola ai valori fondamentali della democrazia e alla difesa dei più deboli.
La passione politica e la formazione tecnica sono stati alla base di un lungo e profondo impegno su problemi pratici, nelle cose da fare, in modo particolare per il Comune di Crespellano, ma anche, grazie al mio approccio pragmatico, in importanti ruoli che potremmo definire di “politica applicata”: Assessore allo Sport e alle Politiche giovanili, Assessore alla Scuola, Cultura e Sport, membro del Comitato di Gestione dell’Unità Sanitaria N° 20 a Casalecchio con delega ai Servizi materno, infantile e sociale. Dal 1997 al 2004, sono “rientrato” a Crespellano assumendo il delicato incarico di Presidente del Consiglio d’Amministrazione dell’Istituzione dei Servizi Sociali di Crespellano per la gestione dalla “Casa protetta”, incarico lasciato nei giugno del 2004 per assumere quello attuale di Assessore ai Servizi sociali e sanitari: l’avvio della gestione del Centro Sociale Pedrini, il Centro Diurno, la Casa della Salute in Piazza della Pace, il programma AttivaMente,  e l’impulso iniziale alla pista di Pattinaggio su Ghiaccio sono le principali realizzazioni di questi 5 anni, fino alla mia elezione a sindaco il 6 e 7 giugno 2009.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto Alfredo Parini, l'ultimo sindaco di Crespellano prima della Valsamoggia

BolognaToday è in caricamento