rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca Navile / Via Barbieri Giovanni Francesco

Cadavere in decomposizione al Navile: autopsia per far luce sul decesso

Il corpo senza vita di un uomo, morto apparentemente da 2 settimane, rinvenuto in un appartamento di via Barbieri. Ad allertare i soccorsi i vicini di casa, insospettiti dal cattivo odore che fuoriusciva da una finestra

Il corpo senza vita di un anziano è stato rinvenuto ieri pomeriggio in un appartamento di via Barbieri, zona Navile, alla periferia di Bologna. Il cadavere versava in avanzato stato di decomposizione: il decesso parrebbe infatti risalire a circa due settimana fa.  In questo lasso di tempo nessuno lo avrebbe cercato, nè denunciato l'irreperibilità del pensionato.

La vittima, originario di Granarolo Emilia, viveva infatti da solo e a dare l'allarme sono stati i vicini, insospettiti dal cattivo odore che proveniva dalla casa. Vigili del fuoco e poliziotti sono entrati rompendo una finestra e hanno trovato il corpo riverso a terra in sala, vicino al tavolo. Viste le condizioni della salma, non si sono potute stabilire con precisione le cause della morte, anche se la prima ipotesi è quella di un malore. L'appartamento infatti è stato trovato in ordine e chiuso a chiave dall'interno. Sul cadavere inoltre non ci sono apparenti segni di violenza. Comunque per far luce sulla dinamica dei fatti, il Pm di turno ha disposto accertamenti e sarà effettuata l'autopsia.

Non è stata ancora neppure definita con certezza l'identità dell' uomo: nella casa infatti non sono stati trovati né chiavi di casa, né documenti. L'unico documento è quello intestato ad un uomo il cui nome compare sul campanello, nato nel 1897 ma morto nel 2002. L'ipotesi più probabile è che la vittima sia il figlio del defunto, P.P., nato appunto 82 anni fa.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere in decomposizione al Navile: autopsia per far luce sul decesso

BolognaToday è in caricamento