rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca

Moschea di Finsbury Park, i musulmani bolognesi: 'L'islamofobia cresce'

Lafram: "Alla violenza e al terrore si reagisce anche attraverso il confronto e il rispetto, non certo con l'odio, la disinformazione o la strumentalizzazione politica"

Dopo l'atto terroristico contro i musulmani della Moschea londinese di Finsbury Park la Comunità Islamica di Bologna attraverso la voce di Yassine Lafram fa sapere che: "La Comunità islamica di Bologna condanna fermamente l'ennesimo atto vile di violenza che ha colpito dei fedeli fuori da un luogo di culto. Un attacco mirato a dei fedeli musulmani all'uscita dalla moschea di Fisbury Park a Londra durante gli ultimi giorni del sacro mese di Ramadan". 

ALLA VIOLENZA REAGIAMO CON IL CONFRONTO. "Gli attacchi, fisici e verbali, dovuti all'islamofobia sono cresciuti di 5 volte in poche settimane a Londra. Una giovane ragazza di 17 anni, fuori da una moschea di Washington DC è stata rapita e uccisa con una mazza da baseball da un uomo che si definisce protettore della razza bianca. Alla violenza e al terrore si reagisce anche attraverso il confronto e il rispetto, non certo con l'odio, la disinformazione o la  strumentalizzazione politica. Ed è proprio con questo intento che è stato organizzata la rottura del digiuno assieme a tutta la cittadinanza nelle vie di Bologna sabato scorso. Siamo convinti che la tenacia del bene vincerà sicuramente sulla banalità del male".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moschea di Finsbury Park, i musulmani bolognesi: 'L'islamofobia cresce'

BolognaToday è in caricamento