menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non solo raccomandate, le multe verso la notifica anche via Pec

Anticipazione del consigliere comunale Marco Piazza. La polizia Locale di Bolgna si starebbe predisponendo per l'invio di mail certificate, con un abbattimento dei costi di notifica di 11 Euro

Ricevere la notifica di una multa in modalità digitale, tramite la Posta elettronica certificata? A Bologna si può e ora il M5s chiede al Comune di pubblicizzare questa opportunità tramite un ordine del giorno proposto dal vicepresidente del Consiglio, Marco Piazza, che arriverà in aula lunedì prossimo.

"Ricevere la notifica di una multa via mail certificata (Pec) è finalmente possibile anche per i privati cittadini con conseguente risparmio della spese di notifica (che scendono da 17 euro a sei). Senza contare la seccatura che implica una notifica cartacea", scrive Piazza con un post su Facebook.

"La norma nazionale ancora non lo impone come obbligo", ma la Polizia locale di Bologna "si è strutturata per raccogliere le Pec dei cittadini", riferisce Piazza sulla base delle informazioni apprese nel corso di una commissione che si è svolta oggi. In quella sede "ho proposto un odg per chiedere di rendere nota la procedura a tutti tramite il sito- continua il consigliere del M5s- preparando anche i moduli necessari in modo che chi lo desidera possa segnalare la sua Pec anche online".

La proposta, riferisce Piazza, èstata sottoscritta dagli altri consiglieri del M5s, Massimo Bugani ed Elena Foresti, ma anche da Raffaele Persiano del Pd e da Umberto Bosco della Lega. (Pam/ Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento