menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pioggia di multe fuori dal cinema: 'Deroghe per la partita di calcio, per la cultura no'

Una considerazione interessante quella di una cinquantina di bolognesi cinefili multati per divieto di sosta nei pressi dell'Arena Puccini: "Così come ci sono deroghe per lo stadio, d'estate ce ne dovrebbero essere anche qui"

Parcheggi: perchè si è disposti a chiudere un occhio quando si tratta di una partita del Bologna e non si fa lo stesso per l'anteprima di un film particolarmente atteso e programmato all'interno di una rassegna estiva? E' ciò che si chiedono alcuni bolognesi cinefili (e infatti ne discutono poco prima di una proiezione sul grande schermo dell'Arena Orfeonica di via Broccaindosso) a seguito di un episodio avvenuto circa una settimana fa. 

La sera del 23 agosto, in occasione della programmazione all'Arena Puccini di un film particolarmente atteso, c'è stata una tale concentrazione di pubblico in via Sebastiano Serlio da costringere gli automobilisti a un parcheggio non proprio regolare, ma a parer loro neppure di intralcio per alcuno: "Con alcune centinaia di persone, sono andata all'Arena Puccini per vedere l'anteprima del film di Ken Loach "I Daniel Blake" - il racconto di una delle destinatarie della contravvenzione - proposto dalla Cineteca di Bologna.  Molti di noi hanno parcheggiato in uno spiazzo prospicente il cinema, in via Pietro Lainori".

"All'uscita dalla proiezione intorno alla mezzanotte tutti quelli che avevano parcheggiato nello spiazzo (una cinquantina di auto) hanno trovato sul parabrezza l'avviso di accertata violazione da parte della Polizia Municipale poichè sostavamo senza autorizzazione su area verde. Ma noi ci siamo chiesti: perchè quando ci sono le partite allo stadio non viene elevata alcuna contravvenzione alle centinaia di auto che sostano nella adiacenze dello stadio in palese difetto? Esistono  forse due pesi e due misure? Calcio si cinema no?". 

Questa considerazione è stata poi 'recapitata' al comando della Polizia Municipale di Bologna, ed è poco dopo giunta anche la risposta del comandante, che ha spiegato motivi e natura dell'intervento in via Via Pietro Lianori: L'intervento è stato attivato a seguito di segnalazioni prevenute intorno alle 22, con le quali si lamentava la presenza di veicoli su spazi verdi che, in alcune circostanze, impedivano il movimento di altri veicoli in sosta regolare. A seguito di questo è stata inviata una pattuglia che ha riscontrato numerose violazioni, riferibili all'art. 24 del Regolamento Comunale del Verde Pubblico ed ha elevato le conseguenti sanzioni che hanno interessato circa 60 veicoli".

"Allo stesso modo, in occasione dello svolgimento delle partite di calcio presso lo stadio Dall'Ara, il Corpo della Polizia Municipale, effettua, nelle aree limitrofe, attività di controllo sulla sosta, prima e durante lo svolgimento degli incontri, di iniziativa propria e anche a seguito di segnalazioni, applicando le sanzioni previste (comprensive della eventuale rimozione dei veicoli). Inoltre, in occasione dello svolgimento delle partite di calcio, entra in vigore un'ordinanza specifica che se da un lato introduce diversi divieti che si affiancano o sovrappongono al normale regime della viabilità, prevede anche alcune deroghe specifiche alla disciplina ordinaria dell'area interessata".

La Municipale, nella nota di risposta invita alla richiedente spiega che: "Ad esempio consente, a partire da 3 ore e 30 minuti prima dell'incontro e fino a 30 minuti dopo la sua conclusione, la sosta su viale Gandhi su entrambi i lati della carreggiata ovvero solo in fregio allo spartitraffico centrale, a seconda dei tratti, e su via Pietro Nenni e su via Giuseppe Saragat, tutte aree sulle quali ordinariamente la sosta non è consentita. Le deroghe in questione,  temporanee e straordinarie possono essere fonte di equivoco, facendo ritenere erroneamente che i molti veicoli che ne usufruiscono beneficino di una ingiustificata tolleranza da parte degli agenti accertatori, cosa che in realtà non si verifica".

Presa consapevolezza di ciò, i 'multati' manifestano l'intenzione di intraprendere un'azione volta a modificare, almeno durante l'estate, la possibilità di parcheggiare in quello spazio, come è possibile fare durante le partite di calcio grazie ad una deroga applicata dal Comune di Bologna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento