Coprifuoco e mascherine, una trentina le multe nel fine settimana

Dai casi insoliti alle sanzioni comminate alle comitive

Sono state una trentina le sanzioni comminate dai carabinieri nel fine settimana, in merito a diverse violanzioni della normativa anti-covid, come la violazione del coprifuoco e il mancato uso della mascherina.

A Sasso Marconi cinque ragazzi sono stati sanzionati perché si erano assembrati al parco e non indossavano la mascherina di protezione. Tra Borgo Panigale, Vado e Castiglione dei Pepoli, una decina di automobilisti sono stati sanzionati, alcuni per il mancato utilizzo del dispositivo di protezione che dovevano indossare perché in compagnia di passeggeri non conviventi, altri per l’assenza dei motivi previsti dal decreto per spostarsi dalle ore 22.00 alle 5.00 del giorno successivo. Singolari le giustificazioni di alcuni conducenti: “Sto andando al supermercato”, ha detto un automobilista sanzionato alle 3 di notte a Casalecchio di Reno, mentre stava guidando lungo la Porrettana.

Inun altro episodio a Toscanelle di Dozza, l'Arma locale insieme a Nas e Nil, hanno sanzionato il titolare di un ristorante. Benché in regola con l’attuale normativa anti Covid-19, il ristoratore aveva organizzato un pranzo a una ventina di persone, facendo uso di un paio di cuochi assunti senza un regolare contratto di lavoro e utilizzando alimenti sprovvisti della tracciabilità prevista dalla normativa. L’attività è terminata con il sequestro di una quarantina di kg di alimenti e 10mila euro circa di sanzioni applicate per le carenze igieniche e la presenza di lavoro irregolare.

A Bologna, il titolare di un negozio di generi alimentari è stato sanzionato perché non aveva esposto il cartello obbligatorio riportante il numero massimo di clienti ammessi contemporaneamente all’interno del locale, mentre un altro esercente è stato sanzionato perché stava al bancone del suo locale, in presenza di un cliente, senza indossare la mascherina di protezione. In tutto, i militari hanno proceduto all’identificazione di 1.143 persone e al controllo di 749 veicoli e 196 esercizi pubblici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento