Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Saliceto

Muro del Parco della Zucca imbrattato: lo ripuliscono i cittadini

Residenti e comitati hanno deciso di dedicare una giornata alle storie di quei luoghi, sabato 9 novembre. Un gruppo di volontari eliminerà le scritte sul muro ripristinando i colori originali

Un muro con i colori della pace realizzato dai bambini al Parco della Zuuca, di fronte al Museo per la Memoria di Ustica: imbrattato con la scritta "10, 100, 1000 occupazioni: la casa si prende l'affitto non si paga.. Ustica strage di Stato, guerra a ogni Stato... " Un atto che aveva fatto infuriare il presidente del quartiere Navile Daniele Ara che aveva sbottato un"Imbecilli, reagiremo!'"

Residenti, comitati eassociazioni hanno deciso di dedicare una giornata a ricordare e ripercorrere la storia di quel luogo, sabato 9 novembre in via di Saliceto. Ora un gruppo di volontari eliminerà le scritte ripristinando i colori originali.

L’iniziativa è parte del progetto “Le città come beni comuni”coordinato da Labsus e dal Centro Antartide, finanziato dalla Fondazione del Monte, che coinvolge il Comune, e la cittadinanza attiva nello sviluppo di esperienze di gestione condivisa dei beni comuni della nostra città: strade, piazze, giardini, spazi comuni sono curati dai cittadini in sinergia con l’amministrazione.

"Nel contesto del laboratorio territoriale del progetto, il gruppo di cittadini ha lavorato a due cartigli per quest’area, scrivendo un testo che presentasse la memoria del giardino La Zucca: lo hanno tradotto in diverse lingue, data la forte componente interculturale dell’area, e con la collaborazione del Comune hanno installato queste particolari “indicazioni storiche” ai due ingressi del parco. Il Quartiere ha contemporaneamente lavorato perché il nome Giardino La Zucca, una denominazione da tantissimi anni d’uso abituale per indicare l’area, fosse registrato anche presso la toponomastica, si legge nel comunicato.

Anche un momento di convivialità con “LaZucca: un giardino di alberi, storie e memorie”. Si parte alle 10.00, con l’inaugurazione dei nuovi cartigli e ilsaluto del Presidente del Quartiere Navile Daniele Ara".

Tutte le attività, fatta eccezione per il pranzo che sarà di autofinanziamento, sono gratuite e sono state curate ed offerte dai cittadini in sinergia con l’amministrazione, in particolare dalla ricchissima rete composta da Quartiere Navile, Comitato Mettiamo in Moto la Zucca, Museo per la Memoria di Ustica, Associazione Parenti Vittime della Strage di Ustica, Fondazione Villa Ghigi, Centro Sociale Montanari –Ancescao, Storie in Movimento e Tper. Questa stessa rete, che sta immaginando una gestione condivisa di tutta l’area con un sempre maggiore protagonismo dei cittadini, sta anche lavorando a cercare soluzioni sia per il tema dei mozziconi di sigaretta spesso presenti nel parco e della pulizia, come anche alla realizzazione di una aiuola curata e gestita dai cittadini al centro del giardino. L’intervento sperimentale servirà al comune per elaborare un modello ed un insieme di norme che rendano più facile l’amministrazione condivisa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muro del Parco della Zucca imbrattato: lo ripuliscono i cittadini

BolognaToday è in caricamento