Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO| Da Bernini a Canova: ecco in anteprima il museo sopraelevato dell'Accademia di belle Arti

Domani, 20 marzo, alle 10 l'apertura del nuovo anno accademico e la presentazione del nuovo logo di Ababo

 

L’Accademia di Belle Arti di Bologna inaugura ufficialmente l’anno 2017/2018 con una lectio magistralis dello storico dell’arte Andrea Emiliani. Nella stessa occasione sarà presentato il nuovo allestimento degli spazi sopraelevati del coretto dell’Aula Magna, che diventano d’ora in poi sede espositiva permanente aperta al pubblico.

In mostra un percorso che per la prima volta riorganizza e restituisce alla città il prezioso patrimonio di statue, busti, gessi, bassorilievi dell’Accademia, con opere che vanno dal Bernini al Canova, dalla scultura neoclassica 700esca bolognese fino a maestri del ’900 come Drei, Minguzzi, Ghermandi. 

Un’importante collezione d’arte, ordinata e ricollocata inoltre in una sede che si affaccia sull’Aula Magna (ex chiesa di Sant’Ignazio, opera di Alfonso Torreggiani).

Per il nuovo anno l'Accademia valorizza il passato, ma, al tempo stesso, guarda al futuro. Saranno presentati infatti anche il nuovo marchio e la nuova identità visiva dell’Accademia, frutto di un concorso a inviti riservato a sei ex studenti diplomati in Design grafico (vinto dal neo diplomato Giacomo Nanni).

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento