rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Centro Storico

Prosciutti, mortadelle & co., a Bologna rinasce la "Mutua Salsamentari 1876"

Una Società di Mutuo Soccorso fra i Salsamentari, che tutelava i salumieri e le loro famiglie in difficoltà. Botteghe storiche e salumerie ridanno vita al sodalizio gastronomico

Salumerie storiche e botteghe bolognesi, sono più di 60, e si sono riuniti all' Osteria della Pieve, per celebrare la rinascita della “Mutua salsamentari, salumerie esercenti industrie ed affini 1876”, una delle associazioni più antiche di Bologna nonché l’unico sodalizio storico dell’arte della salumeria nel mondo.

La Mutua salsamentari 1876 ha sempre affiancato le botteghe storiche, salumieri e commercianti storici, della più pregiata arte della salumeria italiana, ha eletto il suo nuovo presidente, Luciano Sita, preceduto da Giovanni Tamburini, il salumiere bolognese famoso nel mondo. Nel corso dell'incontro di rifondazione, si è parlato anche di reali, della figura di Umberto I, re d’Italia, presidente perpetuo della salsamentari, esponendo il quadro omaggiato dalla regina Margherita ai salsamentari con tanto di dedica e ringraziamento.

La Mutua salsamentari 1876 si impegna a tutelare e promuovere l’arte della salumeria in maniera trasversale e senza appartenenza. Tra le nuove collaborazioni, il consorzio nazionale della Mortadella di Bologna IGP, per condividere eventi ed iniziative, primo fra tutti l’importante manifestazione “MortadellaBò”, che si svolgerà la seconda settimana di ottobre a Bologna, in Piazza Maggiore e che rappresenta il primo vero festival mondiale della mortadella quando, al grido di “E’ qui la fetta?”, la piazza sarà trasformata in un grande prato verde e la Mutua Salsamentari avrà il compito di proporre stuzzicherei a base di mortadella, prima fra tutte la mitica “rosetta alla mortadella”.

LA STORIA. Fu Giuseppe Vaccari, venditore bolognese di salumi, insieme ad un avvocato, Ferdinando Berti, a fondare a Bologna, nel 1876, la Società di Mutuo Soccorso fra i Salsamentari, un organismo in grado di tutelare economicamente tutti i salumieri (insieme alle loro famiglie) in difficoltà o costretti, per motivi di salute, a sospendere la propria attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosciutti, mortadelle & co., a Bologna rinasce la "Mutua Salsamentari 1876"

BolognaToday è in caricamento