Stanato falso dietologo: il Nas sequestra centro medico e attrezzature

Svolgeva abusivamente la professione di gastroenterologo e di nutrizionista

Foto archivio

I Carabinieri del NAS di Bologna sono intevenuti in un centro medico per la perdita del peso di Bologna. Lì hanno colto inflagranza un 57enne bolognese che svolgeva abusivamente la professione di gastroenterologo e di nutrizionista. Da quanto riferiscono gli investigatori, infatti, dai controlli è risultato privo di titolo abilitativo riconosciuto nello Stato italiano.

I militari hanno quindi proceduto al sequestro dell’intero centro e delle attrezzature, carta intestata e timbri, nonché di
oltre 200 cartelle cliniche relative a pazienti anche affetti da gravi patologie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il valore complessivo del sequestro ammonta a circa 400mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Matrimonio da favola per Elettra Lamborghini: gli abiti da sposa, la torta e i fuochi d'artificio / LE FOTO

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Le sagre di ottobre da non perdere a Bologna e provincia

  • I Portici di Bologna sui barattoli di Nutella

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento