La neve ferma il People mover: sostituito da alcuni bus-navetta

L'interruzione a singhiozzo segue quelle dei giorni scorsi per alcuni incovenienti tecnici. Società e comune tranquillizzano: "E' una fase di assestamento"

People mover di Bologna, la navetta di collegamento tra stazione e aeroporto inaugurata due settimane fa, ha dovuto fare i conti con la leggera nevicata che ieri mattina ha imbiancato la città: la società Marconi Express riferisce che il servizio era regolarmente partito alle 5,40 ma poi "è stato sospeso a causa del peggioramento delle condizioni meteo alle ore 6,51".

Il servizio "è stato interrotto in applicazione del regolamento d'esercizio nei casi in cui la neve, depositata sulla via di corsa- spiega Marconi Express in una nota- può rappresentare possibile causa di condizioni di anomalia nella marcia del veicolo. È stato prontamente attivato il collegamento sostitutivo con autobus tra la stazione centrale e l'aeroporto, con fermata intermedia al Lazzaretto".

Aggiunge la società di gestione: "L'inconveniente, fisiologico nella fase di startup di un sistema tecnologico complesso come questo, ha consentito di analizzare il comportamento dell'infrastruttura in caso di neve e di confermare la tempestiva attivazione dei bus sostitutivi".

Marconi Express, poi, conferma che altri stop al funzionamento delle navette si erano già registrati in precedenza, come segnalato dal tam tam sui social: "Alcuni inconvenienti di diversa natura hanno causato nei giorni scorsi altre, più circoscritte e brevi interruzioni temporanee per le quali è sempre stato attivato il servizio sostitutivo di bus".

Come previsto in questi casi, "il personale di assistenza alla clientela presente nelle stazioni del Marconi Express e gli annunci fonici- continua la nota- guidano i passeggeri verso i punti di partenza dei bus sostitutivi alle diverse stazioni: al piano terra dell'aeroporto Marconi, all'uscita arrivi; in piazza Medaglie d'oro per la stazione ferroviaria centrale e in via Terracini per la fermata Lazzaretto".

I mezzi sostitutivi "sono fruibili con gli stessi titoli di viaggio del People mover e sono identificati dall'indicazione 'Marconi Express' sul display dell'autobus stesso", aggiunge la società, che si dice "tuttavia spiacente del disagio provocato agli utenti del servizio".

Le interruzioni, comunque, finora non hanno destato particolare allarme a Palazzo D'Accursio. Al di là delle comunicazioni di oggi sullo stop causa neve, in questi giorni "a me nessuno ha detto nulla ma bisogna tenere conto del fatto che, come ha detto Marconi Express, in questa fase di partenza ci sono dei meccanismi di assestamento", afferma parlando con la 'Dire' l'assessore alla Mobilità, Claudio Mazzanti. "Io sono qui in piazza Liber paradisus e vedo che funziona", allarga le braccia l'assessore: "Se c'è stato qualche momento di fermo per degli accertamenti, io ho capito da Marconi Express che tutta la prima fase sarà di continuo aggiornamento e assestamento". A maggior ragione, qualche provvedimento scatta in caso di maltempo: si tratta di mezzi che "lavorano ferro su ferro e, come i treni- dice l'ex ferroviere Mazzanti- ci sono anche dei sistemi antigelo". (Pam/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento