rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Sospensione nidi e scuole di infanzia: le indicazioni sulle attività a distanza e in presenza

Ecco le indicazioni rivolte ai bambini in situazione di disabilità e ai figli del personale sanitario o impegnato in prestazioni indispensabili

Sospensione dei servizi educativi e scolastici, attualmente è prevista per due settimane. Ecco le indicazioni sulle attività a distanza e attività in presenza del nido e scuola infanzia rivolte ai bambini in situazione di disabilità e ai figli del personale sanitario o impegnato in prestazioni indispensabili per la garanzia dei bisogni essenziali della popolazione.

"I Gruppi di Lavoro di nidi e scuole dell'infanzia lavoreranno per mantenere e allacciare rapporti a distanza con i bambini che vengono definiti “Legami Educativi a Distanza” (LEAD). Le proposte del nido o della scuola dell’infanzia fatte a distanza prevedono un ruolo attivo da parte degli adulti che sono in casa con il bambino, sia nell’utilizzo della strumentazione che nella mediazione della relazione a distanza - fa sapere il Comune - quando il nido o la scuola vanno a casa, si apre una grande opportunità per rinforzare il senso di appartenenza ad una comunità educante in quanto tutti i protagonisti condividono in modo attivo l’esperienza educativa. Queste attività non sono sostitutive dell’attività educativa e scolastica in presenza, ma hanno l’obiettivo  di  destare interesse, curiosità, promuovere lo scambio tra i componenti della famiglia, emozionare e salvaguardare in questo modo il legame con il nido o con la scuola anche a distanza". 

In questo periodo le norme prevedono la possibilità di attivare servizi in presenza per i bambini in situazione di disabilità al fine mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione. 

Le indicazioni per nidi e scuole d'infanzia

- Verrà attivato un servizio in presenza ridotto e in piccoli gruppi di nido e scuola dell’infanzia, con pasto e uscita entro le 14.30 per la scuola dell’infanzia ed entro le 13.30 per il nido.
La riduzione si rende necessaria per consentire ai gruppi lavoro educativo di realizzare anche gli interventi per i legami a distanza destinati agli altri bambini, in un’ottica di unitarietà di progettazione educativa.

Zona rossa, chiudono nidi e materne. Nonni, tate e molta pazienza. Il piano dei genitori | VIDEO INTERVISTE

- Il servizio in presenza verrà attivato a partire da martedì 9 marzo 2021, in ragione della necessità di consentire ai gruppi di lavoro la preparazione delle attività e tenuto conto della necessità di provvedere alla individuazione dei bambini, figli delle categorie professionali sopra indicate, che potranno essere ammessi alla frequenza, sulla base di quanto di seguito indicato.

Per i bambini in situazione di disabilità verranno attivati opportuni contatti con le famiglie per la conferma della frequenza, pertanto per loro non è necessario compilare il form.

- I genitori dei bambini già iscritti al nido e alla scuola dell’infanzia per l’anno scolastico in corso, rientranti nelle categorie di lavoratori operanti nel settore sanitario o nelle altre categorie professionali sopra indicate, aventi la necessità di avvalersi del servizio nel periodo di sospensione, devono compilare il modulo form online attivo fino alle ore 15 di domani 6 marzo 2021.

- Le richieste saranno accolte sulla base delle condizioni dichiarate  nel modulo, che saranno valutate anche alla luce di eventuali successive indicazioni che dovessero intervenire in materia, per chiarire le categorie di lavoratori aventi diritto, nonché il numero massimo di bambini accoglibili in relazione all’emergenza sanitaria.

- In caso di esubero delle domande rispetto al numero massimo consentito, si provvederà alla individuazione dei bambini da ammettere valutando la specifica situazione famigliare, in coerenza con i criteri sopra definiti.

- Ai fini dell’ammissione, le informazioni inserite nel form potranno essere verificate e completate sulla base della documentazione già  presentata al momento dell’iscrizione ai servizi. La conferma o meno dell’accoglimento della richiesta verrà data all’indirizzo mail indicato nel modulo, entro la giornata di lunedì 8 marzo 2021 .

- In caso di ammissione i genitori dovranno confermare le informazioni inserite attraverso una specifica dichiarazione da presentare, ai sensi del DPR 445/2000, nelle modalità che verranno successivamente comunicate. Sulle dichiarazioni in tal modo rese potranno essere effettuati controlli in ordine alla loro veridicità, secondo quanto previsto dalle norme vigenti.

Zona rossa e aule chiuse, Priorità alla scuola protesta: "In classe? E' zona bianca"

"Aiutiamoci a tenere i parchi aperti", l'appello-vademecum di Cinnica | VIDEO 

Bologna in zona rossa dal 4 marzo: ecco le nuove regole 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospensione nidi e scuole di infanzia: le indicazioni sulle attività a distanza e in presenza

BolognaToday è in caricamento