Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

No green pass come i deportati nei lager, Bonaccini: "Li inviterei al sacrario di Marzabotto"

Il presidente della Regione contro i manifestanti

"Li costringerei a visitare i campi di concentramento di Auschwitz o Mauthausen, oppure anche solo a stare qualche ora in piedi davanti al sacrario di Marzabotto a osservare i nomi delle centinaia di vittime (tra cui tanti bimbi) trucidati dai nazifascisti". 

E' il commento sul profilo Facebook del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, dopo il corteo dei "no green pass" che per il quindicesimo sabato consecutivo hanno protestato, in questo caso a Novara,  con pettorine a righe verticali bianche e grigie, una chiara allusione alle divise degli internati nei campi di concentramento nazisti. 

"Sfilano vestiti come nei lager, in ogni caso VERGOGNATEVI!" tuona Bonaccini. 

Per approfondimenti, Annalisa Felisi su Novara Today

(Foto Novara Today)

Carabinieri al night club, uno dei clienti è senza green-pass: doppia sanzione 

Consigliera comunale 'no green pass' si ribella

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No green pass come i deportati nei lager, Bonaccini: "Li inviterei al sacrario di Marzabotto"
BolognaToday è in caricamento