Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cittadinanza attiva, un sabato mattina con i volontari anti graffiti / VIDEO

Il progetto fa parte del patto di collaborazione 'Cantiere civico per la cura dei beni comuni urbani' ed è aperto a tutti

 

Il gruppo di cittadini 'No Tag Porto-Saragozza' si occupa, volontariamente, di ripulire il quartiere dal vandalismo grafico, ripristinando il colore originario dei portici. Tutto in accordo con la Soprintendenza. Chiunque può partecipare, basta mettersi in contatto con i volontari: una dozzina gli attivi al momento.

"Gli ultimi dati raccontano di 453 Patti di collaborazione stretti tra amministrazione e cittadini e almeno 10mila persone coinvolte dal 2014 a oggi sulla base del Regolamento dei beni comuni". Questo il bilancio diffuso dal sindaco di Bologna, Virginio Merola, che ha parlato dell'argomento in un passaggio della sua newsletter del sabato.

"La Bologna della collaborazione e dell'immaginazione civica parla attraverso i tanti luoghi di cui i cittadini si prendono cura: muri, giardini, edifici, oppure semplicemente un'aiuola a porta San Donato, scrive. Questo grazie al Regolamento dei beni comuni, un'esperienza partita proprio da Bologna e che ormai interessa più di 150 tra città e comuni del nostro Paese.

Ho avuto il piacere di raccontare tutto questo a Ginevra nell'ambito della Settimana della democrazia. La nostra città - spiega il sindaco- è stata invitata proprio per le sue buone politiche di partecipazione dei cittadini che le hanno valso anche molti riconoscimenti come il premio 'Engaged cities' sostenuto dalla Fondazione Bloomberg".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento