rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

No Vax minacciano Bonaccini. Il presidente: "Non hanno argomenti"

Così Stefano Bonaccini, dopo le nuove minacce da parte di un gruppo Telegram

"Apprendo di nuove minacce nei miei confronti da parte di gruppi no vax sui social. Non è la prima volta: chi ha argomenti discute, chi non ne ha minaccia e aggredisce. Ringrazio le autorità e le forze dell'ordine che stanno vigilando e indagando". Così Stefano Bonaccini, dopo le nuove minacce da parte di un gruppo no vax su Telegram.

"Andiamo avanti facendo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per contrastare la pandemia, per tutelare la salute delle persone e per difendere scuola e lavoro", si limita a commentare il presidente sui social. Le nuove minacce comparse su un gruppo Telegram di no vax ("andatelo a prendere") trovano compatto il Pd. Si tratta di minacce "ignobili e scandalose", afferma la capogruppo dem in Regione Marcella Zappaterra.

Ma "non intimoriscono sicuramente né il nostro presidente, a cui rinnoviamo ancora una volta la nostra solidarietà e stima per quanto sta facendo per la tutela della salute e la gestione dell'emergenza, né chi ogni giorno per vocazione e professione lavora per arginare gli effetti devastanti del Covid sulla sanità e sull'economia".

Parla di un "fatto gravissimo e inaccettabile" il consigliere regionale Stefano Caliandro, secondo cui i "colpevoli vanno perseguiti con la massima severità".

"È ora di reagire a questo clima di odio e intimidazione che vuole colpire la parte migliore del paese e, in questo caso, un presidente che da due anni conduce la battaglia contro il Covid senza risparmiarsi", aggiunge Caliandro. Pronto anche il sostegno di Italia Viva, col parlamentare forlivese Marco Di Maio che definisce "ignobili le minacce" del gruppo no vax nei confronti del presidente dell'Emilia-Romagna. "Questi vanno chiamati col loro nome: delinquenti. Basta tolleranza. Solidarietà a Stefano e alla sua famiglia", scrive Di Maio sui social. 

La solidarietà del sindaco Lepore: "A Stefano Bonaccini un abbraccio e piena solidarietà per le minacce subite. La pubblicazione dei suoi contatti personali su un profilo della galassia No Vax è un atto vile e pericoloso. Continueremo tutti a fare il nostro dovere senza farci intimidire da questo neo squadrismo digitale".

Letta: "Sono fascisti"

"Piena solidarietà a Stefano Bonaccini. Vai avanti Stefano! Siamo con te". E' il tweet di Enrico Letta, dopo le nuove minacce no vax nei confronti del presidente dell'Emilia-Romagna. Condanna da parte di Stefano Vaccari, responsabile Organizzazione del Pd: "Ci sono gli avversari politici e poi ci sono i fascisti novax che ancora minacciano Bonaccini, lo aspettano davanti a casa per aggredirlo, lo insultano, diffondono i suoi dati sensibili sui social", afferma Vaccari.

"Oltre alla solidarietà ora serve anche un nuovo protagonismo sivax!", aggiunge Vaccari. Solidarietà a Bonaccini anche dalla Cisl regionale. "Siamo alle solite deliranti e gravissime minacce no vax, a Stefano Bonaccini va la solidarietà e la vicinanza di tutta la Cisl", fa sapere il segretario regionale Filippo Pieri. "Basta vagheggiamenti, questa è l'ora della responsabilità e dell'unità delle nostre comunità, solo così potremo rispondere con fermezza a chi vuole biecamente sfruttare un momento drammatico come quello che stiamo vivendo per infondere paura e panico". (Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Vax minacciano Bonaccini. Il presidente: "Non hanno argomenti"

BolognaToday è in caricamento