Debiti e tasse non pagate: sequestrato storico ristorante, coniugi agli arresti

Contestate la bancarotta fraudolenta e la sottrazione al pagamento delle imposte. I due indagati in circa 18 anni avrebbero accumulato debiti verso l’Erario per circa 7 milioni

Arresti domiciliari nei confronti di una coppia di imprenditori, M.M. 55enne, e S.M., 57enne, entrambi residenti a Bologna e amministratori di una società operante nel settore della ristorazione, con sequestro preventivo delle quote societarie e dell’azienda-ristorante. I reati contestati sono bancarotta fraudolenta e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

Le indagini eseguite dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Bologna, coordinato dal Procuratore Aggiunto Morena Plazzi, sono partite dal fallimento di una delle società che gestiva il noto ristorante, "Nonno Rossi", che poco più di un anno fa ha lasciato la zona dell'Aeroporto per riaprire a Pontecchio Marconi, all'interno di Palazzo De' Rossi. 

Oltre ai sequestri, sono state eseguite anche perquisizioni delle abitazioni e dei locali facenti capo agli indagati e alle società coinvolte.
Secondo le Fiamme Gialle, una "coppia di coniugi aveva messo in atto un sistema consistente nella gestione del ristorante attraverso differenti schermi societari che si autofinanziavano, non attraverso il ricorso al credito bancario o al finanziamento dei soci, ma tramite l'evasione fiscali e degli oneri previdenziali, per essere poi portati al fallimento senza fermare l’esercizio dell’attività di ristorazione che veniva affidata a una nuova società".

Debiti e tasse non pagati 

In particolare, le indagini avrebbero rivelato come la società fosse stata sin dall’origine ideata e realizzata in funzione della realizzazione di una serie di irregolarità, separando, attraverso la stipula di contratti di affitto, la gestione del ristorante, a opera di entità che accumulavano debiti erariali, dalla proprietà, risultata in capo ad un altro soggetto economico sempre riconducibile agli stessi coniugi. Tale separazione avrebbe reso inattaccabile l’azienda dalle pretese dei creditori per i debiti contratti nell’ambito della gestione. In questo modo in quattro anni dalla società fallita era stato accumulato verso l’erario un passivo di oltre 750 mila euro.

Per i coniugi, come emerso dalle ricostruzioni dei finanzieri, non sarebbe la prima volta: in passato avrebbero gestito bar e mense accumulando, in circa 18 anni di attività (attraverso 8 società di cui 6 dichiarate fallite), debiti verso l’Erario per circa 6,7 milioni di euro.

Eredi fam. Rossi: "Costruito con fatica un marchio simbolo di genuinità"

"Come Eredi della Famiglia Rossi Michelotti, fondatori del Ristorante Nonno Rossi in Via dell’Aeroporto 38, siamo a specificare di essere completamente estranei a questa vicenda giudiziaria avendo ceduto già dal maggio 2011 il nome e la gestione dell’attività di Nonno Rossi". Così inizia una nota degli eredi di 'nonno Rossi', che ci tengono a sottolinare il proprio dispiacere "in quanto - sottolineano - la notizia ha inevitabilmente coinvolto il nome di chi ha costruito con fatica, in più di 80 anni, un marchio simbolo di genuinità, professionalità e non solo, ricordando che già dal 1933 Villa Marisa era mensa per gli Ufficiali dell’Aviazione italiana. In seguito Piero Michelotti lo ha reso un punto di riferimento per la ristorazione bolognese; il figlio Mario, insieme agli eredi, ha continuato con successo anche nella Ristorazione sugli aerei in partenza dall’Aeroporto Marconi di Bologna". 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Basilica di San Petronio, la chiesa più grande di Bologna: 7 cose da sapere

  • Saggezza popolare: i proverbi più amati dai bolognesi

  • Portici, colli e malinconia. 5 canzoni di successo dedicate a Bologna

  • Le vie di Bologna dai nomi più strani e il loro significato, che non tutti conoscono!

Torna su
BolognaToday è in caricamento