menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centinaia di controlli anti-covid. Sanzionati per coprifuoco, poi in manette per spaccio

Dispiegamento speciale delle forze dell'ordine in vista delle festività natalizie

Weekend di controlli da parte delle forze dell'ordine che hanno svolto numerosi controlli e servizi in materia di contenimento e gestione dell'emergenza covid. Nella giornata di ieri sono state eseguite alcune sanzioni per mancanza di mascherina e violazione del coprifuoco mentre venerdì i carabinieri hanno sanzionato due cittadini, poi in seguito anche arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. 

Controlli anti covid in centro

Piazza Cavour, quadrilatero, via Indipendenza: ieri le forze dell'ordine erano tutte spiegate per controllare gli accessi e gli assembramenti nel centro città. Un centinaio le persone controllate, e cinque le sanzioni in totale: quattro persone per violazione del coprifuoco e una perché non portava la mascherina. 

Due dei quattro, una coppia di fidanzati che litigava in strada, sono stati inoltre denunciati per resistenza e oltraggio. L'uomo, cittadino marocchino, anche per inosservanza al foglio di via. 

Controlli e sanzioni venerdì

Nella giornata di venerdì, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna hanno proceduto all'identificazione di 561 persone e al controllo di 396 veicoli e un centinaio di esercizi pubblici, durante i servizi di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Alcune persone sono state sanzionate per aver violato la normativa, come il mancato utilizzo della mascherina di protezione e gli spostamenti “fuori orario”, come accaduto giovedì notte intorno all'una quando un automobilista e un passeggero sono stati sanzionati e in seguito anche arrestati.

Durante un posto di controllo alla circolazione stradale che i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna stavano effettuando in via Francesco Zanardi per verificare le autodichiarazioni in possesso degli automobilisti, i due soggetti, un 34enne italiano alla guida e un 33enne tunisino seduto sul sedile del passeggero, sono finiti in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso perché detenevano una fiala di metadone, 11 grammi di cocaina, 10 grammi di hashish e 1.750 euro in contanti.

La droga è stata sequestrata e affidata ai Carabinieri del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti di Bologna. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, i due malviventi sono stati trattenuti in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. In sede di Giudizio direttissimo, l’arresto è stato convalidato e in attesa dell’udienza, posticipata per i termini a difesa, i due soggetti sono stati rimessi in libertà. L’italiano, residente nel modenese, è stato sottoposto alla misura del divieto di dimora nella Città Metropolitana di Bologna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Castenaso: cambia l'app del Comune, ora si chiama 'La mia Città'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento