Incidenti sulla nuova Porrettana, il sindaco di Sasso: "Sono troppi, ora basta"

In una lettera al prefetto il primo cittadino di Sasso Marconi chiede più controlli e più interventi sul tratto banalizzato della ex autostrada, che in pochi giorni ha visto il verificarsi di due gravi incidenti stradali

Troppi incidenti sulla nuova Porrettana. Per questo il sindaco di Sasso Marconi, Roberto Parmeggiani, ha scritto ad Anas e alla Prefettura di Bologna chiedendo un incontro urgente "per individuare e attuare soluzioni condivise utili a ridurre la pericolosità" della strada, teatro di diversi incidenti negli ultimi tempi, l'ultimo proprio l'altro giorno.

Sono 18 i sinistri rilevati dai vigili di Sasso Marconi dal 2018 ad oggi, due dei quali mortali. Già in passato il Comune di Sasso Marconi ha chiesto ad Anas l'attivazione di misure di prevenzione (autovelox, modifiche alla segnaletica) per disincentivare l'alta velocità e favorire il rispetto delle norme del codice della Strada.

Ora, davanti ai recenti episodi di cronaca, la lettera di Parmeggiani. "E' fuor di dubbio che serva un atteggiamento responsabile e rispettoso del codice della strada da parte di chi si mette al volante, ma la frequenza con cui si verificano incidenti più o meno gravi, dimostra che è necessario procedere quanto prima con azioni concrete. A oggi nulla e' stato fatto, e questo non è più accettabile".

Da parte nostra, prosegue Parmeggiani, la Polizia locale "si è da poco dotata di un apparecchio telelaser per incrementare l'attività di controllo, anche sulla nuova porrettana, ma è necessario che tutti gli enti preposti si attivino per individuare e adottare soluzioni in grado di tutelare la sicurezza delle tante persone che percorrono questa arteria stradale, così importante per la viabilità del nostro territorio".

E sulla pericolosità della strada interviene anche la consigliera metropolitana di centrodestra Marta Evangelisti Gruppo Uniti per l'Alternativa della Citta' metropolitana di Bologna, per cui è "urgente mettere in sicurezza il tratto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche l'altro pomeriggio, afferma Evangelisti, "un altro incidente ha colpito proprio questo tratto, il terzo in tre giorni consecutivi, troppi: è toccato a tre veicoli, tra cui un'ambulanza, coinvolgendo quindi diverse persone". Evangelisti invoca dunque "interventi rapidi ed efficaci, affinché si porti questa strada alle condizioni di sicurezza che debbono essere garantite agli automobilisti. Comune, Città metropolitana, Regione, Anas, Governo, forze dell'ordine e tutti coloro che ne hanno il dovere debbono intervenire: questa non è più una situazione sostenibile". (Bil/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

  • Gianluca Vacchi firma una cashback card: oltre ai benefit, c'è anche un progetto benefico

  • Crollo via del Borgo, Francesco muore a 22 anni. Il Comune: "Un dolore per tutta la città"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento