rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

In arrivo nuove strisce blu per disincentivare il parcheggio dei non residenti in periferia

Le zone interessate sono quelle prese d'assalto dai pendolari che parcheggiano il loro mezzo per tutto il giorno. La richiesta sarebbe partita dai residenti

Le zone della periferia di Bologna utilizzate da molti pendolari per parcheggiare l'auto durante la giornata di lavoro e si coloreranno presto di blu: lo ha annunciato l'assessore alla Mobilità Andrea Colombo presentando la decisione di aumentare i posteggi a pagamento come risposta alle richieste dei residenti che lamentano di vedersi 'portare via' i posti auto in strada. I quartieri coinvolti sono il Navile, il San Vitale e il Santo Stefano e le vie utilizzate per i parcheggi giornalieri dai non-residenti sono in zona Arcoveggio, in corrispondenza delle linee ferroviarie e delle stazioni.

UNO STIMOLO A SCEGLIERE I MEZZI PUBBLICI. Come ha spiegato Colombo il senso di questo cambiamento ha una doppia valenza: da un lato spinge i pendolari ad utilizzare per le loro soste lunghe quei parcheggi (come il Tanari) nati proprio per questo scopo, secondo, per cercare di incentivare l'utilizzo dei mezzi pubblici. La misura è stata approvata dai Quartieri coinvolti e accolta come una buona notizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In arrivo nuove strisce blu per disincentivare il parcheggio dei non residenti in periferia

BolognaToday è in caricamento