Cronaca

Vaccini, Bonaccini: "Serve obbligo per personale scolastico e sanitario"

 Secondo il governatore della regione su questo, come su altri temi, è necessario il confronto fra i vari livelli di responsabilità. Come sul green pass: "alcuni settori - dice - oggi potrebbero riaprire"

"Io non so se si riesce ad estendere l'obbligo vaccinale, di certo credo che serva per il personale sanitario e scolastico: perché un medico o un infermiere che non si vaccina dovrebbe cambiare mestiere". Chiara la posizione del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini sull'  obbligo vaccinale. Ne ha parlato intervenendo oggi a Radio24.  Secondo Bonaccini su questo, come su altri temi, è necessario il confronto fra i vari livelli di responsabilità.

Come sul green pass: "alcuni settori - dice - oggi potrebbero riaprire. Come le discoteche, che sono uno dei luoghi più complicati da gestire, ma che rischiano di non aprire più. Sui ristoranti, credo si debba valutare l'aumento dei contagi. Serve prudenza, ma serve anche cambiare i parametri, mettendo al centro le ospedalizzazioni, rispetto a come si prendevano le decisioni sulla colorazione delle regioni, perché i vaccini ancora non c'erano e ora lo scenario è cambiato. Quello che è certo è che bisogna vaccinare più persone possibili".  

Covid e variante Delta, Cts raccomanda green pass anche per bar e ristoranti (al chiuso)

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino 18 luglio: contagi ancora su, Bologna +43 

Covid, impennata nei contagi: nel cambio colore conteranno più i ricoveri 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, Bonaccini: "Serve obbligo per personale scolastico e sanitario"

BolognaToday è in caricamento