menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occupazione abusiva all'Ex Telecom: Digos tenta il sequestro, trova le porte sprangate

'Visita' delle forze dell'ordine stamattina nello stabile occupato da centinaia di persone in via Fioravanti: ma è finita con un nulla di fatto. Verso lo sgombero con la forza?

La Digos di Bologna questa mattina ha tentato di eseguire il sequestro della palazzina ex Telecom, occupata da dicembre da Social log e circa 300 famiglie senza casa. Gli agenti, che oggi si sono presentati in forze in via Fioravanti, avrebbero  però trovato le porte sprangate e nessuna disponibilità da parte degli occupanti a parlare ne' tantomeno a lasciare la struttura.
Il tentativo di stamattina dimostra che a quanto pare non sarà possibile eseguire il sequestro senza l'impiego della forza. Insomma, presumibilmente si arriverà dunque allo sgombero.

E' lo stesso collettivo Social Log a invocare lo scontro. "La muraglia meticcia non accetta sequestri, l'Ex Telecom si è barricata e ha scacciato la digos intervenuta sul posto", scrivono via social network, lasciando intendere che non arretreranno con facilità. Poi a suon di slogan avvisano: 'Non sgombererete i nostri sorrisi', promettendo 'mai più senza casa'.
Intanto social Log stamattina ha dato vita anche ad un blitz all'ufficio anagrafe, per ribadire la lotta all'articolo 5 del Piano Casa, prossimo passo un'assemblea per decidere come muoversi nei prossimi giorni.

Il provvedimento di sequestro per la palazzina dell'ex Telecom risale a più di due mesi fa: porta infatti la data del 6 marzo. Lo hanno firmato i giudici del Tribunale del Riesame di Bologna, che hanno ribaltato il ''no'' arrivato dal gip a fronte della richiesta della Procura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento