Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Zona Universitaria / Via Zamboni

Occupazione aula-studio via Zamboni, il rettore: 'Valuteremo intervento'

'Ci sono colleghi di Giurisprudenza che si sono attivati per far ragionare queste persone'. Intanto è partita una raccolta firme per cacciare il CUA

Intervenire o meno per mettere fine alla nuova occupazione del Collettivo Universitario Autonomo - Cua che ieri ha occupato un'aula in via Zamboni 22?

Si valuterà nei prossimi giorni e al momento il rettore Francesco Ubertini tiene monitorata la situazione. "Ieri sera mi hanno detto che a una certa ora è stato chiuso regolarmente- ha detto oggi - e ci sono colleghi di Giurisprudenza che si sono attivati per far ragionare queste persone".

Il rettore condanna questa nuova occupazione: "Non lo trovo né originale, né se ne coglie il significato fino in fondo". Il riferimento è all'apertura della nuova sala studio in via Belmeloro, annunciata ieri. "L'avremmo fatto comunque, ma abbiamo accelerato i tempi - spiega - è una sala studio di 400 metri quadrati, quindi è equivalente a quella che avevamo nella Biblioteca di discipline umanistiche".

L'Ateneo ha anche fatto "una ricognizione e nelle altre biblioteche della zona ci sono in media 50 posti disponibili". Inoltre, ricorda Ubertini, "abbiamo riattivato il prestito" che era stato sospeso con la chiusura del 36, dopo gli scontri di un mese fa tra collettivi e Forze dell'ordine. "Quindi abbiamo trovato una soluzione sotto tutti i punti di vista in tempi davvero rapidi", rivendica il rettore. Detto questo, "andiamo avanti nella sistemazione per la riapertura" della Biblioteca di discipline umanistiche, assicura Ubertini.

PETIZIONE. Nel frattempo sulla piattaforma Change.org è partita una raccolta firme proprio per cacciare il CUA da giurisprudenza. La petiziove verrà consegnata a Ubertini stesso e al Presidente Scuola di Giurisprudenza: "Le autorità civili e accademiche devono intervenire con urgenza per fermare l'ennesimo scempio targato Cua, il quale ha occupato un'aula al 22 di via Zamboni, sede della Scuola di Giurisprudenza - si legge - Studenti e cittadini bolognesi sono invitati a firmare questo appello da inviare al Rettore Ubertini e al Presidente della Scuola Sarti. Ad ogni firma, il sistema invierà in automatico una mail alla casella di posta di entrambi". 

(dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupazione aula-studio via Zamboni, il rettore: 'Valuteremo intervento'

BolognaToday è in caricamento