rotate-mobile
Cronaca

Occupazioni abusive, asse tra Comune e Procura: 'Scambio di valutazioni'

Merola oggi in via Garibaldi per incontrare il procuratore capo, i suoi vice e il pm Gustapane, a cui sono affidati diversi fascicoli sulle occupazioni in città.

Asse tra Comune e Procura di Bologna per combattere il fenomeno delle occupazioni abusive. Stamattina il sindaco, Virginio Merola, è arrivato in via Garibaldi per incontrare il procuratore capo, Roberto Alfonso, i suoi vice, Valter Giovannini e Massimiliano Serpi, e il pm Antonello Gustapane, a cui sono affidati diversi fascicoli sulle occupazioni in città.

"Ci siamo scambiati valutazioni sul tema- spiega Merola alla fine dell'incontro, chiesto da lui ieri- per comprendere al meglio le forme di collaborazione". Il primo cittadino aggiunge: "Mi è stata data la disponibilità a costruire una procedura di rapporto piu' diretto con la Procura attraverso la Polizia municipale. E' stato un incontro positivo", chiosa Merola.

A fine agosto Merola aveva rimarcato la linea dura dell'amministrazione sull'occupazione di case: nessuna trattativa con gli abusivi. Al momento gli alloggi Erp occupati sono 21: numeri, aveva sempre sottolineato il primo cittadino, ben inferiori a quelli di altre città, grazie a un controllo ferreo. Per quanto riguarda gli edifici pubblici, lo sgombero puo' essere effettuato d'ufficio. Diverso il caso di stabili privati, per cui serve la querela di parte.

(agenzia Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupazioni abusive, asse tra Comune e Procura: 'Scambio di valutazioni'

BolognaToday è in caricamento