Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

22enne olandese colpita da ictus, salvata dalla task force "trombolisi" a Imola

E' arrivata al Pronto Soccorso all'una di notte con una paralisi della parte sinistra del corpo. Dopo il tempestivo intervento, ha recuperato le funzioni compromesse

Una ragazza di 22 anni residente in olanda è giunta in ospedale di Imola intorno all'una di notte di qualche giorno fa, con una paralisi alla parte sinistra del corpo. Un ictus ischemico, secondo i medici, quindi una task force ha messo in atto il trattamento di trombolisi.

Un ripresa immediata della paziente che ha recuperato le funzioni compromesse.

IL PERCORSO ICTUS. Il "percorso ictus" di Imola coinvolge sia del personale del 118, e Medicina d'Urgenza che del Laboratorio di Analisi, della Radiologia d'Urgenza, della Semintensiva, della Cardiologia, della Medicina Interna settore acuti e della Medicina Riabilitativa.

TROMBOLISI. O terapia antitrombotica, basata sulla somministrazione di farmaci in grado di lisare un trombo formatosi all’interno del distretto arterioso dei vasi con conseguente ricanalizzazione/riperfusione del vaso interessato. Tale trattamento si basa sull’attivazione della fibrinolisi, cioè di quella fase dell’emostasi in cui l’attivazione della plasmina provoca la lisi del coagulo; la plasmina deriva dal plasminogeno che viene attivato da vari enzimi, tra i quali il più importante è rappresentato dall’attivatore tissutale del plasminogeno (Fonte: Treccani Medicina).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

22enne olandese colpita da ictus, salvata dalla task force "trombolisi" a Imola

BolognaToday è in caricamento