Olbia: canile spazzato via dall'alluvione, raccolta aiuti a Bologna

Cucce che galleggiano, casette in legno e tettoie distrutte, cani e gatti smarriti nei canili e migliaia di animali morti nell'alluvione in Sardegna. La storia incredibile del salvataggio di 'Sasha'

Foto Lida

Volontari e dipendenti, tutti a maniche rimboccate per la sistemazione: cucce che galleggiano nell'acqua e fango, casette in legno e tettoie distrutte, animali smarriti. E' la situazione critica in cui versa il canile 'Fratelli Minori' di Olbia gestito da Lida, danneggiato dall'alluvione che ha colpito tragicamente la Sardegna. Poi si passerà ad aiutare le famiglie che hanno cani e gatti, ma che hanno perso tutto.

'E' stato solo un miracolo che nessuno di loro sia morto' scrivono dal canile 'i più deboli hanno manifestato in seguito un calo di umore e quindi sono stati prontamenti portati in clinica".

Come avvenuto per l'alluvione in Puglia, anche Bologna si mobilita per aiutare gli 'ospiti' della struttura seriamente danneggiata.

I punti di raccolta Cantelli Grafica, via Albani n. 1 a Bologna e Toelettatura "Facciamo cagnara" a Trebbo di Reno. Tel. 3495227431. Il furgone parte da Bologna il 6 dicembre, termine massimo per conferire il materiale il 4.

Il rifugio in gran parte necessiterà di lavori di manutenzione, ma al momento, servono: cucce, gabbie di degenza, detersivi e disinfettanti, scope, sacchi neri della spazzatura, guanti, normali o monouso, coperte e asciugamani, cibo cani e gatti, sabbietta per lettiera, traversine monouso.

IL SAVATAGGIO DI SASHA. I suoi padroni la stavano cercando, Sasha era scomparsa sotto quella maledetta bomba d'acqua. Poi, all’improvviso, la bella notizia sempre comunicata via facebook: “Abbiamo trovato Sasha“. Nella sponda opposta del canale, una signora ha filmato la scena e posta il video chiedendosi a chi appartiene quel cane in precario equilibrio e cade ripetutamente nell’acqua gelida. Abbaia ed ulula, chiede aiuto.

GUARDA IL VIDEO DEL SALVATAGGIO

Sulla sponda arrivano i soccorsi. L’imbracatura per raggiungere la cagnolina poi il soccorritore scende lungo il ripido argine e imbraca il cane, dalla sponda opposta parte un applauso di ringraziamento per i bravi soccorritori. La ragazza si mette in contatto con chi ha postato il video su You Tube, ma ancora nessuno sa dove hanno portato la cagnolina. Passa poco tempo ed arriva l’altra comunicazione: “Abbiamo trovato Sasha, è stata accolta dal Rifugio della LIDA di Olbia“ (Geapress).

GEAPRESS: MIGLIAIA DI ANIMALI MORTI NELL'ALLUVIONE. 'Ci vorranno ancora giorni per potere definire una prima stima degli animali d’allevamento morti nel corso dell’alluvione che ha colpito la Sardegna'. Geapress rende noto che numerosi animali sono stati trovati morti lungo le spiagge, a chilometri di distanza: suini, vitelli, ovini ed altri animali di varie aziende andate sott’acqua.

I primi dati per provincia sono diffusi oggi dalla Coldiretti la quale riferisce di “greggi spazzate“.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

  • Coronavirus, i casi del 13 gennaio: calano i contagi a Bologna e in Emilia-Romagna

  • Sblocco licenziamenti e stop Cig, i sindacati: "Proroghe necessarie, ma servono riforme. Sarà un 2021 molto complicato"

Torna su
BolognaToday è in caricamento