Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

"Business" dell'olio di frittura: due 45enni denunciati per furto

Un ristoratore ha consegnato l'olio ai due, che si presentavano a bordo di un'autobotte

I carabinieri hanno denunciato due 45enni per furto di olio esausto. L'attività nasce dalla denuncia di un ristoratore dell'Appennino bolognese che, a sua insaputa, ha consegnato l'olio usato in cucina ai due denunciati. 

La normativa prevede infatti che gli olii vegetali esausti, anche quelli provenienti delle cucine dei ristoranti, debbano essere smaltiti, a carico del titolare del locale, alla luce di accordi con aziende autorizzate a ritirarli e a riciclarli, trasformandoli in glicerina, lubrificante o carburante. In alcuni comuni, può essere conferito in appositi contenitori. 

Invece, in diverse occasioni, il ristoratore ha scambiato i due 45enni, che si presentavano a bordo di un'autobotte e "bardati" di tutto punto, per dipendenti della ditta di smaltimento e ha consegnato loro l'olio. 

Quando ha verificato che le effettive quantità consegnate all'azienda non corrispondevano, si è accorto di essere stato truffato, così si è recato in caserma a sporgere denuncia. Per i due 45enni, entrambi residenti nel bolognese, si configura il reato di furto benché non vi sia stato esborso di denaro da parte del ristoratore. 

Rifiuti ingombranti: quali sono e come smaltirli in modo corretto

Comunali, Lepore: "Stop sacchi spazzatura sotto i portici" | VIDEO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Business" dell'olio di frittura: due 45enni denunciati per furto

BolognaToday è in caricamento