Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Via Macero

Castello d’Argile, commemorazione del 40° anniversario dell'omicidio Lombardini

Nell'occasione, conferita la Cittadinanza Onoraria del Comune all’Arma dei Carabinieri. Lombardini, Brigadiere dei Carabinieri al comando della Stazione di Castello d’Argile, venne ucciso nel 1974 da un gruppo di banditi

la cerimonia

Nella serata di ieri, alla presenza di autorità civili e militari, tra cui l’Associazione Nazionale Carabinieri, si è svolta la Commemorazione del 40° anniversario dell’efferato omicidio del Brigadiere dei Carabinieri Andrea Lombardini e il Conferimento della Cittadinanza Onoraria del Comune di Castello d’Argile all’Arma dei Carabinieri.
Questa mattina, presso il cimitero comunale “Piratello” di Imola, è stato deposto un cuscino di fiori sulla tomba del Brigadiere Lombardini e a seguire il Cappellano Militare della Legione Carabinieri Emilia-Romagna, Don Giuseppe Grigolon, ha celebrato la Santa Messa in ricordo del militare defunto, alla presenza di autorità civili e militari.

Lombardini, Brigadiere dei Carabinieri al comando della Stazione dell’Arma di Castello d’Argile, fu ucciso la sera del 5 dicembre 1974 in via Macero da un gruppo di banditi dell’area di Autonomia che per autofinanziarsi si stava preparando ad assaltare il portavalori di una Banca che stava trasportando le paghe dei lavoratori del vicino zuccherificio di Argelato. Il Brigadiere cadde raggiunto da numerosi colpi di arma da fuoco. Gran parte dei componenti della banda furono catturati nei giorni seguenti. Il Brigadiere Andrea Lombardini fu insignito dal Capo dello Stato della Medaglia d’Oro al Valor Civile e Medaglia d’Argento al Valor Militare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castello d’Argile, commemorazione del 40° anniversario dell'omicidio Lombardini

BolognaToday è in caricamento