menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio sulla A1, il procuratore sulle indagini: "Vittima forse caduta dall'alto"

Sul corpo del 51enne un solo colpo alla testa. Accertamenti ancora in corso

Si iniziano a delieare i primi dettagli investigativi nelle indagini attorno all'omicidio di Angelo Scalea, 51enne residente a Bologna, trovato morto in una area di sosta della autostrada A1 la notte scorsa, nel teritorio del comune di Castelfranco Emilia, nel modenese. Secondo i riscontri della polizia scientifica il corpo del 51enne, residente a Bologna, sarebbe stato ritrovato pochi minuti dopo gli eventi che hanno portato alla morte dell'uomo.

Omicidio in A1: il punto sulle indagini

Il procuratore capo Paolo Giovagnoli, parlando all'agenzia Ansa, ha riferito che "probabilmente si tratta di una vicenda legata alla sfera di 'incontri' (l'area è considerata luogo per meeting a sfondo sessuale, ndr) ma le indagini sono ora in corso. Per quanto attiene l'ipotesi di reato non si può parlare con certezza assoluta di omicidio volontario: sarà l'autopsia a stabilire l'entità della ferita 'svelando' quindi la dinamica. Parliamo di un solo colpo alla testa: allo stato attuale potrebbe anche essere ipotizzata una caduta accidentale dall'alto; quindi presumibilmente dalla cabina di un camion, gli accertamenti sono comunque in corso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento