Omicidio Balboni, la Procura dei minorenni chiede il giudizio immediato

Il 16enne venne ucciso a colpi di pistola e il suo corpo nascosto in un pozzetto per otto giorni

La Procura dei minorenni attraverso la pm Silvia Marzocchi ha chiesto il giudizio immediato per il 16enne reo confesso dell'omicidio di Giuseppe Balboni, trovato morto nel settembre 2018 a Castello di Serravalle. L'accusa formulata è omicidio volontario aggravato dai futili motivi. A riportare la notizia è l'agenzia Ansa.

Per l'imputato minorenne, era stata richiesta in incidente probatorio anche una perizia psichiatrica, la quale ha concluso che il ragazzo sia stato lucido e consapevole al momento dei fatti. Balboni venne ucciso con alcuni colpi di pistola al culmine di una lite sotto casa del suo assassino, per questioni riconducibili a screzi personali tra i due.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

  • Bolognina, chuso forno in via Tibaldi

Torna su
BolognaToday è in caricamento