menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio di Budrio, spunta profilo Facebook del ricercato

Tempi del posting, fotografie, e informazioni sul profilo confermerebbero che dietro Ezechiele Norberto Feher si nasconderebbe in realtà il super ricercato 'Igor il russo' per gli omicidi di Budrio e Portomaggiore. E sulla bacheca comincia a comparire una pioggia di insulti

Mentre continuano le ricerche delle forze dell'ordine, il ricercato numero uno per gli omicidi di Budrio e Portomaggiore potrebbe essere stato trovato. Almeno su Facebook. Ezechiele Norberto Feher, secondo quando riportano i quotidiani  'la Nuova Ferrara' e 'Il resto del Carlino' sarebbe uno degli alias dietro al quale si nasconde il principale indiziato degli omicidi di Budrio e Portomaggiore.

Quello del profilo Facebook (ancora attivo, ndr), infatti, con il passare delle ore sembra essere autentico. Ezechiele-Igor lo avrebbe aperto nel luglio 2015, in linea con la data della sua ultima scarcerazione dal carcere ferrarese dell'Arginone. Inoltre, le sue informazioni coinciderebbero parzialmente con la segnalazione dell'Interpol secondo cui 'Igor il russo' sarebbe in realtà cittadino serbo, della città -si legge sul profilo Social- di Subotica, proprio sul confine Nord tra Serbia e Ungheria.

Infine, dettaglio molto importante, in una delle foto, Igor-Ezechiele è ritratto assieme a un parroco, definito "un grande amico": il religioso altri non sarebbe che don Antonio Bentivoglio, cappellano del carcere dell'Arginone dove proprio il ricercato avrebbe scontato pene trascorse per una serie di rapine. Sulla bacheca del profilo il suo ultimo post, in lingua ungherese, risale al 16 marzo scorso, e la barra dei commenti si sta riempiendo di insulti, anche a sfondo razziale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento