rotate-mobile
Cronaca Castel del Rio

Fabio Cappai ucciso a Castel del Rio, indagati altri tre giovanissimi

Oltre al 16enne reo confesso e rinchiuso al Pratello, ci sarebbero altre persone coinvolte nella tragedia di luglio

Tre giovanissimi sarebbero indagati per concorso anomalo nell'omicidio di Fabio Cappai, il 23enne ucciso a coltellate il 16 luglio scorso a Castel del Rio. Lo riferisce Il Resto del Carlino di Imola. 

Si tratterebbe di due 17enni e un 16enne che avrebbero contribuito al tragico epilogo, dopo una lite per futili motivi, anche se un indagato, 16enne, c'è già, è al carcere minorile del Pratello ed è reo confesso, ovvero sarebbe stato lui a colpirlo con tre coltellate. 

Per Fabio si mobilitò l'intero paese e lo stesso sindaco di Castel del Rio, Alberto Baldazzi, a pochi giorni dalla tragedia dichiarò: "Restano da vagliare le posizioni di altri giovani presenti, per i quali la magistratura sta soppesando i fatti e soprattutto le testimonianze", ipotesi che oggi troverebbe riscontro. 

A pochi giorni dalla morte di Fabio nel comune dell'imolese venne organizzata un fiaccolata e a un mese, sul luogo della tragedia, è stata apposta una targa - ricordo: "PER IL NOSTRO AMICO FABIO, non piangete la sua assenza, sentitevi vicino e parlategli ancora, vi amerà dal cielo come vi ha amato sulla terra" recita. 

Fabio Cappai ucciso a Castel del Rio, il dolore corre sui social: "Se esci con un coltello, vuoi fare male" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabio Cappai ucciso a Castel del Rio, indagati altri tre giovanissimi

BolognaToday è in caricamento