menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Casalecchio, migliorano le condizioni della madre avvelenata dal figlio

È successo giovedì sera a Ceretolo. Il compagno della donna è morto qualche ora dopo

Migliorano le condizioni della donna avvelenata dal figlio giovedì sera a Casalecchio di Reno. Il giovane, 19 anni, accusato di omicidio e tentato omicidio, ha avvelenato lei e il compagno che però è morto qualche ora dopo.

Lui nel frattempo si era dato alla fuga, scalzo, verso casa della nonna a Borgo Panigale dove è stato poi fermato dai carabinieri e portato in caserma per l'interrogatorio. La madre era stata portata in rianimazione all'ospedale Maggiore, in prognosi riservata ma non in pericolo di vita.

Il veleno comprato online

In base a quanto si apprende, il 19enne - che di recente aveva iniziato un percorso con uno psichiatra e nelle ultime settimane aveva tentato il suicidio - ha comprato il veleno usato per uccidere la madre e il compagno su internet, probabilmente nitrato di sodio, per poi inserirlo nel piatto preparato per loro: penne al salmone. La donna però è riuscita a salvarsi, probabilmente perché si è accorta dello strano sapore della pasta, troppo salato. Sono ancora ignote le cause del gesto. Ora il 19enne si trova alla Dozza e i carabinieri della scientifica solo al lavoro perché durante la perquisizione è stato trovato un quantitativo ingente di sostanze tossiche. 

La ricostruzione dei fatti

Il tutto si è consumato a Ceretolo, una frazione del comune di Casalecchio, la sera di giovedì 15 aprile. A chiamare i carabinieri del Radiomobile di Borgo Panigale, i primi ad arrivare sul posto, sono stati alcuni vicini, che hanno sentito forti urla provenire dall'abitazione della famiglia. Una volta entrati, i militari si sono visti arrivare incontro la madre 56enne del ragazzo, sconvolta, in lacrime e urlante, accompagnata da due cagnolini. "Ci ha avvelenato, ha ucciso il mio compagno", aveva detto la donna prima di sentirsi male.

Del ragazzo però non vi era nessuna traccia. Intanto, steso sul divano, stava l'uomo, ormai in agonia. Subito sono arrivati i sanitari, ma la situazione era ormai compromessa per il 56enne, che dopo una corsa in ospedale, è morto.

E' bastata però una manciata di minuti ai carabinieri per capire dove fosse finito il 19enne, che peraltro nella fuga, aveva prima staccato e poi gettato il cellulare. I militari lo hanno trovato a casa della nonna materna, in zona Borgo Panigale, e lo hanno portato in caserma per l'interrogatorio con la pm. Nella tarda notte la formalizzazione delle accuse.

VIDEO | Omicidio Casalecchio, il racconto del Comandante dei Carabinieri Angeletti

Ricostruzione omicidio Casalecchio, la madre chiedendo aiuto: "Ci ha avvelenati"

Figlio avvelena la cena: grave la madre, morto il patrigno

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento