Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Omicidio di Chara Gualzetti, oggi camera ardente e domani i funerali a Monteveglio

Chiusura in anticipo la raccolta fondi per sostenere la famiglia. Continuano le indagini per mettere a punto tutti i dettagli della dinamica

Mentre sono in corso ulteriori accertamenti sul fronte delle indagini, la comunità di Monteveglio si prepara a dare l'ultimo saluto a Chiara Gualzetti, uccisa in paese da un suo conoscente coetaneo, reo confesso.

Le esequie sono fissate per domani, mercoledì 7 luglio, alle ore 17 nella Chiesa Parrocchiale di S. Maria di Monteveglio. La camera ardente, già aperta da stamane alla casa funeraria Parini, in via Provinciale a Bazzano, chiuderà domani alle ore 12.

infine "Domenica 10 luglio verrà chiusa, in anticipo sui tempi previsti, anche la raccolta fondi" in favore della famiglia Gualzetti, ha spiegato il sindaco di Valsamoggia Daniele Ruscigno. "Al momento -dettaglia in sindaco- sono centinaia le persone che hanno voluto sostenere la famiglia consentendo alla raccolta di raggiungere e superare in pochissime ore l’obiettivo inizialmente prefissato. A tutti loro un sentito ringraziamento".

Omicidio Chiara Gualzetti, l'autopsia conferma la dinamica

Omicidio di Chiara: verso le perizie di parte

Il ragazzo nel frattempo è ristretto nel carcere minorile del Pratello. Il Gip ha convalidato il carcere per il ragazzo, e si preparano le strategie legali in vista del processo al giovane. Ormai palese che entrambe le parti (la famiglia della vittima difesa dall'avvocato Giovanni Annunziata, il ragazzo assistito da Tanja Fonzari) vogliano vederci chiaro sull'aspetto psichiatrico del giovane, sebbene per ragionamenti opposti.

Andrà fatta piena luce infatti, su quelle voci che il 16enne ha sostenuto di stare sentendo a partire dai 12 anni, che gli avrebbero intimato di compiere il terribile gesto sul Gualzetti. Voci -sembra- confidate anche a una psicoterapeuta ben prima del delitto, ma sulle quali la famiglia della ragazza -e relativo legale- nutrono sospetti.

Omicidio di Monteveglio, partita la raccolta fondi: "Aiuterà la famiglia di Chiara a sostenere le prime spese legali"

Molti infatti gli indizi che farebbero pensare a una premeditazione dell'uccisione a sangue freddo della ragazza, una impostazione che -secondo la difesa della famiglia- escluderebbe da subito il cosiddetto raptus di una persona incapace di intendere e di volere. Proprio per questo uno dei primi esami che si faranno -e sul quale è auspicabile aspettarsi una guerra di perizie- sarà quella sulla salute psichiatrica del ragazzo.

Omicidio Chiara Gualzetti, il delitto raccontato attraverso messaggi vocali

Omicidio di Chiara, insulti e minacce di morte sul profilo del 16enne


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Chara Gualzetti, oggi camera ardente e domani i funerali a Monteveglio

BolognaToday è in caricamento